Quando abbiamo smesso di capire il mondo

Paperback, 180 pages

Published Feb. 3, 2021

ISBN:
978-88-459-3518-3
Copied ISBN!

View on OpenLibrary

4 stars (6 reviews)

C’è chi si indispettisce, come l’alchimista che all’inizio del Settecento, infierendo sulle sue cavie, crea per caso il primo colore sintetico, lo chiama «blu di Prussia» e si lascia subito alle spalle quell’incidente di percorso, rimettendosi alla ricerca dell’elisir. C’è chi si esalta, come un brillante chimico al servizio del Kaiser, Fritz Haber, quando a Ypres constata che i nemici non hanno difese contro il composto di cui ha riempito le bombole; o quando intuisce che dal cianuro di idrogeno estratto dal blu di Prussia si può ottenere un pesticida portentoso, lo Zyklon. E c’è invece chi si rende conto, come il giovane Heisenberg durante la sua tormentosa convalescenza a Helgoland, che probabilmente il traguardo è proprio questo: smettere di capire il mondo come lo si è capito fino a quel momento e avventurarsi verso una forma di comprensione assolutamente nuova. Per quanto terrore possa, a tratti, ispirare. È la …

1 edition

avatar for alephoto85

rated it

5 stars
avatar for nknav

rated it

4 stars
avatar for unknow@bookwyrm.gatti.ninja

rated it

4 stars
avatar for unknow@bookwyrm.gatti.ninja

rated it

5 stars
avatar for 231@bookwyrm.gatti.ninja
231

rated it

5 stars
avatar for sz

rated it

3 stars